PROBIOTICI


                  

 


 

 

 

 

I batteri tindalizzati sono dei ceppi che sono stati sottoposti ad un particolare trattamento termico che li ha "inattivati", quindi resi incapaci di matabolizzare e riprodursi.

La loro attività pertanto, non è riconducibile alla possibilità di generare nuova progenie e di colonizzare direttamente un sito fisiologico; il riferimento quindi all'unità di misura in UFC/g è relativo alla concentrazione di partenza della coltura che viene sottoposta a tindalizzazione.